Materiali e contributi

12 maggio 2017
Decreto correttivo del Nuovo Codice Appalti

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.Lgs. 19 aprile 2017, n. 56 (G.U. 5 maggio 2017, n. 103, Supplemento Ordinario n. 22) recante disposizioni correttive ed integrative al Codice Appalti, D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50.
Il decreto, che entrerà in vigore il 20 maggio 2017, ha modificato 119 articoli dei 220 del D.Lgs. n. 50/2016, recependo alcune delle segnalazioni e delle indicazioni formulate dall’ANAC, dal Consiglio di Stato e dalle associazioni di settore.
Tra le modifiche ed integrazioni più rilevanti segnaliamo in particolare che:
– l’art. 25 comma 1, lett. c) ha modificato la disciplina per l’affidamento dei lavori pubblici relativi ad opere di urbanizzazione a scomputo di importo inferiore alla soglia comunitaria, prevista dall’art. 36, comma 3, D.lgs. n. 50/2016;
– l’art. 52, comma 1, lettera d) ha modificato l’art. 83 del D.Lgs. n. 50/2016 relativamente alla disciplina del soccorso istruttorio con l’eliminazione dell’obbligo del pagamento della sanzione anche nell’ipotesi di assenza della documentazione o di irregolarità essenziale della stessa;
– l’art. 128, ha introdotto il comma 27-quater all’art. 216 del D.Lgs. n. 50/2016, il quale prevede che per le opere di urbanizzazione a scomputo del contributo di costruzione, oggetto di convenzioni urbanistiche o atti assimilati, comunque denominati, le disposizioni del codice degli appalti si applicano con riferimento alle opere oggetto delle citate convenzioni ed atti stipulati successivamente all’entrata in vigore del medesimo codice.

« Elenco news